TONES ON THE STONES 2016

CAVA STORICA DI TRONTANO · VERBANIA


  • Tones On The Stones
  • Food Carousel 2016
  • C'è di più

…e siamo alla decima!

Festeggiamo insieme questo bellissimo viaggio iniziato dieci anni fa quando, guardando la cava di Bianco Montorfano del tutto casualmente, ho pensato che potesse essere un meraviglioso teatro.
Non potevo certo immaginare che moltitudine di avventure ed emozioni travolgenti sarebbero scaturite da quel semplice pensiero e come la mia vita sarebbe cambiata! E non solo la mia… dal 2007 le cave del nostro territorio sono diventate luoghi deputati alla creazione artistica, allo spettacolo, aperte a migliaia di persone che hanno abbracciato questo format unico come protagonisti e come spettatori. Tones on the Stones, intrinsecamente legato a uno degli elementi più significativi del patrimonio storico, economico e culturale del territorio, ha segnato come forse null’altro la vita artistica del luogo.
Ringrazio tutti gli artisti, dai più prestigiosi ai più giovani, ringrazio le aziende e soprattutto gli operai delle cave e i collaboratori che negli anni si sono avvicendati aiutandomi a costruire questo progetto che, mantenendo un successo pressoché costante, si è evoluto al suo interno trovando nelle ultime edizioni la sua identità. Tones on the Stones è ora un festival con due anime accomunate da un’unica cifra stilistica poeticamente legata alle nuove tecnologie. Un festival che si realizza in un luogo antico, primordiale ma che guarda al futuro utilizzando le tecnologie digitali per fare arte e per raccontare storie sempre nuove. Dal 2014 la sezione neXTones ha portato nuova energia al festival, con oltre duemila presenze under 35 che prima d’ora non erano state in una cava, con loro il festival si apre anche alle arti performative, all’esposizioni d’arte e alla ricerca.
Tones on the Stones è oggi una realtà fortemente voluta dagli enti pubblici in grado di catturare anche l’interesse del settore privato, compaiono nuovi brand di calibro nazionale e internazionale tra gli sponsor e il format è richiesto anche in altre zone estrattive. Ci hanno applaudito 1700 spettatori per la produzione di Turandot, in anteprima in una cava in Svizzera, a testimonianza di un know-how che sta lasciando il segno non solo tra le nostre valli.
Infine, ma non per ultimo il pensiero va al pubblico che ci ha accompagnato attraverso le dieci edizioni, il vero protagonista di questa avvincente storia che, insieme alla passione del mio team, è il motore di Tones on the Stones. In questa decima edizione l’ho voluto sul palco, protagonista, a esprimere il senso di appartenenza a una terra e ai propri progetti culturali: Intra Montes evento di apertura 2016, celebra anche questo, la voglia di rompere le barriere tra palco e platea… lo faranno simbolicamente 120 voci di cantori amatoriali, tra i sassi e con i sassi, pulsando…
Buon divertimento e buon compleanno Tones on the Stones!

Maddalena Calderoni

e il team di Tones on the Stones