Claudio Santamaria in “Johann delle Nuvole”

Prima Nazionale

Venerdì, 19 luglio 2013

 

 

Melologo di Ramberto Ciammarughi

 

Voce Recitante: Claudio Santamaria
Pianoforte: Ramberto Ciammarughi
Teatraktis percussioni: Leonardo Ramadori, Gianni Maestrucci
Ensemble Nova Musica: Francesco D’Oronzo, Angelo Lazzeri, Samuele Martinelli Chitarre elettriche, Stefano Mora Basso e Violoncello

Con la partecipazione degli allievi del laboratorio Jazz in collaborazione con Ass. Atelier la Voce dell’Arte e Filarmonica di Villadossola.

Johann è un artista che in un futuro vago e imprecisato accetta di essere mandato a vivere per lungo tempo in una capsula orbitante attorno alla terra con l’ambizioso progetto di concepire la musica più pura possibile, l’arte incontaminata e totale, lassù, in assoluta solitudine, davanti…”alle stelle e all’assoluto.”

L’allestimento aereo/acrobatico è a cura dello Studio Festi.

Note dell’autore
Johann delle nuvole è un monologo per voce recitante e un “ensemble” strumentale. La struttura formale si avvicina a quella del “melologo” dal momento che il testo – che può essere presentato come lettura teatrale – è stato concepito e sviluppato interamente su musica.  L’intero lavoro si inserisce, infatti, in un lungo progetto artistico – che da anni porto avanti grazie a numerose collaborazioni e produzioni teatrali – nel quale si realizza la mia ricerca all’interno del rapporto tra la nuda parola e la musica. Johann è, per l’appunto, un artista che in un futuro vago e imprecisato accetta di essere mandato a vivere per lungo tempo in una capsula orbitante attorno alla terra con l’ambizioso progetto di concepire la musica più pura possibile, l’arte incontaminata e totale, lassù, in assoluta solitudine, davanti…”alle stelle e all’assoluto.” Il testo si articola in quattordici quadri, i quali sono, in realtà, altrettante lettere che il protagonista affida all’attenzione di un improbabile, forse inesistente lettore. E’ chiaro, a questo punto, che Johann viene sottratto ad ogni tipo di contestualizzazione storica – e quindi spazio – temporale – e che la totale assenza di accadimenti e di ogni forma di relazione rende necessario un rapporto di grande profondità e di stretta interazione con un linguaggio apparentemente astratto, che spesso è fatto di pure idee e che, nel tempo, sembra separarsi sempre più dalle nostre vite… quello musicale. Mi è sempre stato chiaro che, per realizzare un’operazione di questo genere, avrei dovuto cercare un “suono” che non avesse troppi collegamenti con il “già sentito”, per quanto ciò sia possibile. Il tipo di formazione, e quindi di “macchina musicale” che ho ritenuto più adatta alla situazione è stata da me già utilizzata, in passato, in più di uno spettacolo, ed è, per me, da tempo oggetto di ricerca e di sperimentazione.

 

Informazioni sugli artisti

Claudio Santamaria
Biografia e informazioni sull’attore di cinema, tv e teatro sul sito ufficiale: www.claudiosantamaria.com

Ramberto Ciammarughi
Biografia e informazioni sul pianista e compositore di Assisi sul sito www.braveartrecords.com

Tetraktis Percussioni
Tutte le informazioni sul sito ufficiale: www.tetraktis.org