Venerdì 21 e Domenica 23 luglio 2017
dalle ore 20.30

Accademia dei Runditt e i prodotti ossolani

L’Accademia dei Runditt

L’Associazione maleschese che vanta un folto numero di soci, intende valorizzare i runditt, piatto della tradizione, in un’ottica di promozione del territorio e di valorizzazione delle prelibatezze locali ma soprattutto con l’intento di tramandare alle generazioni future un sapere tradizionale che orgogliosamente va conservato.
Il prodotto ha ottenuto il riconoscimento di Comunità del Cibo di Slow Food e da poco il marchio De.C.O. (Denominazione Comunale di Origine) dal Comune di Malesco.


I runditt sono composti da acqua e farina. Gli ingredienti sono lavorati sino a creare un impasto elastico che poi sarà steso – come una leggera ostia – con un cucchiaio di legno sopra un’apposita lastra di ferro a forma arrotondata (in passato si usava una lastra di “laugera”, pietra ollare) dove cuocerà su fuoco ardente per conferire al piatto la sua tipica croccantezza.
Tradizione vuole che la preparazione dell’impasto con il suo piccolo segreto, insieme alla metodologia di stesura e cottura, siano tramandati oralmente da madre in figlia, di generazione in generazione.
È con questo spirito che nasce l’Accademia dei Runditt, voluta fortemente dalle donne di Malesco che conservano ancora l’antica ricetta.

Anche nella giornata di sabato 22 sarà presente uno stand gastronomico e un bar aperti fino a notte inoltrata.