Irene Romagnoli

Agitatrice culturale e sociale, due diplomi di pianoforte e una specializzazione in Gestione del Beni Culturali. Inseguo tutte le espressioni dell’arte, innamorata della musica, in cerca di nuovi stimoli e nuovi saperi. Dal Conservatorio alla Soprintendenza di Brera, dalla Sugar a molti festival internazionali, dal pubblico al privato, ciò che conta per me è dare spazio a menti brillanti in forme meno convenzionali di arte e cultura. Credo nelle zone di confine: dei territori, della mente, dei processi sociali. Mi emozionano le folle appassionate e solidali.