Kurt Elling & Charlie Hunter

Mercoledì, 11 luglio 2012

 

 

Ore 21.00
Tutti voglion fare il jazz
Coro di voci bianche diretto dal M° Marino Mora e Variabile Big Band diretta dal M° Giuseppe Canone.
Concerto a cura dell’Accademia dei Laghi

Ore 21.50
Proiezione cortometraggio “La voce sola
con Elena Sofia Ricci e Luigi Diberti.
Regia di Marco Ottavio Graziano

Ore 22.15
Kurt Elling & Charlie Hunter

Kurt Elling: voce
Charlie Hunter: chitarra 7/8 corde
Derrek Phillips: batteria

Una serata straordinaria a suggellare l’ingresso di Arona e della provincia di Novara nel circuito di Tones on the Stones. Si parte con un breve concerto di apertura a cura dell’associazione Accademia dei Laghi che propone un coinvolgente coro di voci bianche alle prese con una brillante big band. Seguirà la proiezione del cortometraggio “La voce sola” girato interamente sul Lago d’Orta , per approdare al concerto jazz proposto da Kurt Elling & Charlie Hunter, due artisti che accomunati da un virtuosismo tecnico eccezionale, mai banalmente sfoderato, ma sempre piegato alla propria creazione artistica ricca di personalità e poesia.

Kurt Elling e Charlie Hunter, due artisti accumunati dalla capacità di fare del proprio eclatante virtuosismo un mezzo espressivo e poetico, sono impegnati in un tour che sta attraversando l’Europa (15 date solo nel mese di Luglio) e approdano, insieme per la prima volta in Italia, a Tones on the Stones per presentarci un progetto nuovo che sta suscitando entusiasmo tra pubblico e critica internazionale.

Kurt Elling è il più rinomato cantante jazz di oggi: nominato numerose volte negli ultimi anni “Male Singer of the Year” dalla Jazz Journalists Association e vincitore di diversi Grammy, si è imposto come personalità di spicco nel panorama contemporaneo del jazz vocale. Ma definirlo semplicemente un cantante è riduttivo: la sua ricca voce baritonale, la sua tecnica impeccabile (quattro ottave d’estensione e abilità funambolica nello “scat”) sono solo alcuni elementi del suo essere  grande musicista e poeta.  Elling può canticchiare uno standard come Frank Sinatra, improvvisare  alla Miles Davis, e a quanto pare, affascinare il pubblico come George Clooney. Nel suo ultimo lavoro, “The Gate”, sfodera la sua calda voce al fianco del suo inseparabile compagno d’avventura, il pianista Laurence Hobgood, di Bob Mintzer ai sassofoni e John Patitucci al basso.

Since the mid-1990s, no singer in jazz has been as daring, dynamic or interesting as Kurt Elling. With his soaring vocal flights, his edgy lyrics and sense of being on a musical mission, he has come to embody the creative spirit in jazz” – The Washington Post.

Charlie Hunter compra la sua prima chitarra per sette dollari all’età di 12 anni, studia con Joe Satriani e  inizia molto presto l’attività professionale: attualmente ha già all’attivo oltre 20 album (recentemente ha inciso un disco con Norah Jones). Considerato uno dei più grandi chitarristi di oggi e autorità assoluta della chitarra sette/otto corde, viene descritto dai critici geniale per il suo eclatante virtuosismo, ma la sua profonda sensibilità artistica lo spinge costantemente oltre alla ricerca di una musica originale. Charlie Hunter ama da sempre un suono di confine, che non è mai troppo jazz, rock, blues, soul ma piuttosto una combinazione di tutto ciò. Come capita a colui che è considerato il suo maestro, Bill Frisell, anche Charlie Hunter più che dalla tecnica in se stessa è affascinato dalla ricerca di un suono personale, di un crossover sempre ben identificabile.

Ad accompagnare Kurt Elling & Charlie Hunter il batterista  Derrek Phillips , definito da Joshua Redman il miglior batterista swing della baia di San Francisco. Ha collaborato e suonato con  Michael Brecker, Joshua Redman, Joe Lovano, Danilo Perez, John Patitucci, Christian McBride, Adam Levy (di Norah Jones e Handsome Band), Chris Potter, Rufus Reid, Michele Rosewoman, Lucian Ban, Oliver Lake, Marcus Belgrave, Eric Krasno (di Soulive).

Accademia dei laghi
l’Associazione Musicale “Accademia dei Laghi” di Arona è nata nel 2008 con l’obiettivo di creare un punto di riferimento artistico-musicale sul territorio. Vista l’esigenza locale di dare un’opportunità di formazione musicale dalla prima infanzia agli adulti, l’A.deiL. ha dato vita ad una serie di corsi musicali che hanno da subito interagito con tutte le realtà locali. In questi anni di attività ha realizzato numerosi concerti con organici cameristici e orchestrali collaborando altresì con un Coro Giovanile di Taipei (Taiwan) in tournèe europea. Vanta la fondazione di una Big Band e di un Coro di voci bianche, oltre a diversi gruppi giovanili.

Il Coro di voci bianche dell’Accademia dei Laghi è nato dalla selezione delle migliori voci delle scuole aronesi. Costituito e diretto dai maestri Marino Mora e Giuseppe Canone, ha l’intento di far vivere una entusiasmante esperienza corale ai piccoli talenti aronesi, portandoli a tenere concerti pubblici, spaziando al repertorio classico a quello pop. Nonostante la recente costituzione, il coro ha già avuto modo in più occasioni, di farsi apprezzare dal pubblico e dalla critica.

Variabile Big Band
La Variabile Big Band nata nel 2002 propone un repertorio che spazia dalla musica classica a quella etnica al jazz. Costituita da giovani musicisti piemontesi che nonostante la loro giovane età, vantano numerosissime esperienze musicali, maturate spaziando dalla musica cameristica a quella orchestrale, vanta  Di particolare importanza sono il Concorso Europeo per orchestre “Victor De Sabata Award” in cui sono risultati la miglior formazione nella categoria “Orchestre di Fiati” e la recentemente e fortunata tournèe in Spagna.

La voce sola
La voce sola è progetto multimediale culturale di solidarietà realizzato per valorizzare l’attività di Telefono Amico Italia, una realtà associativa che sostiene chi vive una situazione di particolare disagio.
Il cortometraggio è arricchito da riprese suggestive che presentano magici scorci del Lago d’Orta e dell’ isola di San Giulio. Elena Sofia Ricci, Luigi Diberti e Serena Bonanno  i protagonisti di questo sensibile film.